• 15 MAG 17
    • 0

    Al via il 22 maggio da Napoli il Festival dello Sviluppo Sostenibile. Tema principale: le disuguaglianze

    HappyAgeing aderisce all’iniziativa di sensibilizzazione sui temi dell’Agenda 2030 dell’ONU.

    Parte il 22 maggio da Napoli il primo Festival dello Sviluppo Sostenibile, l’iniziativa che intende sensibilizzare l’opinione pubblica sui temi dell’Agenda dell’ONU del 2030, organizzata dall’Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile (ASviS), alla quale aderisce HappyAgeing e oltre 160 istituzioni e reti della società civile. La giornata avrà come tema principale le disuguaglianze, con una serie di conferenze e dibattiti su argomenti quali l’educazione, la salute e il lavoro per ragionare sulla trasversalità del problema.

    Ridurre le disuguaglianze di ordine sociale, etnico, politico ed economico tra gli abitanti del pianeta, infatti, è uno dei 17 obiettivi di sviluppo sostenibile che l’Assemblea Generale dell’ONU (settembre 2015) si è prefissata di raggiungere entro il 2030, (inseriti nell’Agenda 2030), insieme ad organizzazioni internazionali, governi nazionali ed enti territoriali, associazioni imprenditoriali e della società civile.

    La città partenopea storicamente ha conosciuto, affrontato e, non di rado, trovato soluzioni innovative ai problemi delle migrazioni, della povertà e della disgregazione sociale. Si pone quindi come località ideale per l’inaugurazione del primo degli oltre 200 incontri che si terranno in tutta Italia fino al 7 giugno e che cercheranno soluzioni ai problemi delineati dall’ONU a settembre 2015. Appuntamento il 22 maggio al Palazzo Reale di Napoli con rappresentanti delle Istituzioni, della vita politica e sociale.

    Sono attesi il sindaco di Napoli Luigi De Magistris; Dario Franceschini, Ministro dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo; Andrea Gavosto, Direttore Fondazione Agnelli; Monica Maggioni, Presidente, RAI; Susanna Camusso, Segretaria generale CGIL. La giornata si articolerà in quattro sessioni, ciascuna dedicata a un tema specifico: educazione e cultura; sviluppo e imprenditoria; alimentazione e salute; lavoro e welfare. L’evento sarà trasmesso in streaming su internet e con una diretta Twitter curata dal Segretariato ASviS, che sintetizzerà in tempo reale i contenuti degli interventi dei singoli relatori.

    Il secondo evento del dello Sviluppo Sostenibile avrà luogo a Milano il 1° giugno e rappresenterà un’occasione di discussione sul mondo delle imprese. Il festival si concluderà il 7 giugno a Roma, con un evento rivolto alle istituzioni: in questa giornata l’ASviS si propone di presentare loro un resoconto di quanto emerso durante le 17 giornate per stimolare riflessioni istituzionali e ispirare sviluppi futuri.

    Scarica il programma dell’evento inaugurale a Napoli

    Leave a reply →